venerdì 18 aprile 2008

Un salto nella Storia

Da dove nasce l'organetto? Chi l'ha inventato? In quale paese? Chi l'ha costruito per primo? Se un giorno qualcuno vi appellerà con una di queste domande potrete sempre attaccargli un "pippotto" sulla storia e le origini dell'organetto. Sarà il modo migliore per liberarvi di lui o lei... effetto auspicabile se la persona vi sta antipatica. Se invece chi ve lo domanda è una bella ragazza o un bel ragazzo (a seconda dei gusti), allora le cose cambiano! La risposta corretta in quel caso sarà: "non ne ho la minima idea... ma se vuoi posso dedicarti una mazurca francese".

Per i temerari della prima opzione, ecco qualche dato interessante. Questo elenco parte dalle notizie più antiche sull'uso dell'ancia libera, che è alla base del funzionamento degli organetti e delle fisarmoniche moderne.

TAVOLA CRONOLOGICA
  • 3000 a.C.Prime notizie nella tradizione cinese di strumenti ad ancia libera;
  • 1800-1000 a. C. In India si applicano su corna di bue ance di canna o di bronzo; lo scacciapensieri risale a questa epoca;
  • 1000 a.C. Cenni storiche sullo sheng (una sorta di organo a bocca funzionante ad ance libere);
  • 1300 Notizie storiche sullo scacciapensieri in Italia;
  • 1300 Marco Polo , nel suo “Milione” descrive uno sheng;
  • 1618 Michael Praetorius descrive per primo con precisione l’ancia libera;
  • 1688 Muore a Siena Pietro Bellanti inventore di uno strumento chiamato armonica del quale non è rimasta traccia;
  • 1740 Lo sheng viene introdotto in Europa da Johann Wilde
  • 1806-21 Il bavarese Bernhard Eschenbach crea l’aeoline abolendo le canne di risonanza;
  • 1789 Johann Jakob Schell (tedesco) costruisce uno strumento a tastiera chiamato arpa di Eolo;
  • 1820 Un costruttore d’organi del Voigt costruisce l’aelodiocon usando ance metalliche, mantici e una scatola del vento;
  • 1821 Vienna: Anton Hackl brevetta la phys-harmonika con ance di metallo su cavità di risonanza;
  • 1822 ad opera di Gabriel Ioseph Grenié, compare il primo armonium;
  • 1822 Friedrich Buschmann crea la Mundeoline (armonica a bocca);
  • 1823 Trossingen (D): Christian Messner inizia la fabbricazione della mundeoline , eolina a bocca;
  • 1826 Michael Ioseph Kinderfreund e Wenzel Balke, di Praga, usano ance di ottone dorato a fuoco;
  • 1826 Karl Fuchs migliora l’intonazione degli strumenti con ance a forma di trapezzi longitudinali;
  • 1827 La ditta Iohann Langhammer Sohne produce le prime armoniche a bocca simili a quelle moderne;
  • 1829 Il 6 maggio, a Vienna (Austria), Cyrill Demian brevetta l’accordeon (fisarmonica);
  • 1831 Pubblicazione, a Parigi, del primo metodo per accordeon (Pichenot);
  • 1832 Per fare pubblicità agli accordeon del padre (A.M. Resnier), è la prima donna a suonare in pubblico;
  • 1834 Carl Friedrich Uhlig modifica l’accordeon di Demian inventando uno strumento esagonale : la concertina tedesca;
  • 1834 Il francese Jacquet brevetta il melophone;
  • 1835 Wilhelm Fiedrich Kaiser introduce il registro per il cambio di timbro;
  • 1837 Mathieu Isoard modifica l’accordeon, sopprimendo le terze e le quinte;
  • 1829 Il 10 giugno Charles Wheatstone brevetta in Inghilterra la concertina ;
  • 1840 Si aprono le prime fabbriche in Russia;
  • 1848 Parigi un tale Debain brevetta l’armonium (strum. ad ancia libera con mantice a pedale);
  • 1850 H. Band elabora lo strumento fabbricando il bandoneon;
  • 1854 L’austriaco Mattheus Bauer presenta un accordeon con tastiera tipo pianoforte;
  • 1856 In una fabbrica di Klingenthal viene applicata per la prima volta la protezione metallica alle armoniche a bocca;
  • 1857 Matthias Hohner inizia a fabbricare, a Trossingen (D), le armoniche a bocca;
  • 1863 Paolo Soprani, a Cstelfidardo (AN), comincia la costruzione dell’organetto;
  • 1865 A Macerata, Cesare Pancotti fonda la seconda fabbrica italiana di fisarmoniche;
  • 1869 Invenzione, in America, della celluloide con la quale si rivestiranno le fisarmoniche;
  • 1870 In Russia, Nikolai Ivanònic Belobòrodov costruisce il primo bajan;
  • 1871 A Bolzano, Socin Fidele comincia la costruzione degli organetti tirolesi;
  • 1872 Inizia Settimio Soprani a Castelfidardo;
  • 1875 Luigi e Giorgio Savoia aprono un laboratorio a S. Giovanni in Croce;
  • 1876 Nasce, con Mariano Dallapè, il primo centro di produzione a Stradella;
  • 1880 Si aprono due laboratori: Giuseppe de Bernardi a Genova e Tommasi a Diano Marina;
  • 1882 JANNI GIUSEPPE FRANCESCO a GIULIANOVA
  • 1886 Apre Chiusaroli a Recanati (MC);
  • 1888 Cominciano: a Castelfidardo Sante Crucianelli e a Poggio San Vittorino (TE) Luigi Pistelli;
  • 1888 PISTELLI LUIGI POGGIO S. VITTORINO (TE)
  • 1888 TAVANI ANTONIO CASOLI DI ATTRI
  • 1889 Sempre a Castelfidardo, comincia a costruire P. Ficosecco;
  • 1890 Antonio Ranco inizia la costruzione a Vercelli;
  • 1893 Si costruisce anche a Castellazzo Bormida con Francesco Massobrio;
  • 1893 VERDE GIOVANNI LEINI TORINESE
  • 1895 Ercole Maga apre a Stradella;
  • 1897 Apre a Cremona Angelo Parmelli;
  • 1900 Aprono: a Castelfidardo la Coop. Piermaria, a Stradella Salas e a Camerano i fratelli Scandalli;
  • 1901 Egidio Galvan apre un laboratorio di organetti tirolesi a Borgo di Valsugana;
  • 1901 VACCARI F.LLI MODENA
  • 1903 Hohner produce i suoi primi accordeons diatonici;
  • 1904 PALMA FLORINDO PENNE
  • 1905 Ancora a Vercelli iniziano Domenico Cavagnolo e Brovarone-Oppezzo;
  • 1910 Ancora nuovi fabbricanti: Silvio Soprani a Recanati e Giuseppe Moreschi a Castelfidardo;
  • 1914 Giacomo Castagnari, a Recanati, decide di fondare il suo marchio;
  • 1916 A Crocette nasce la “Fratelli Soprani”. nello stesso anno muore Paolo Soprani;
  • 1918 A Macerata inizia Piermaria;
  • 1921 Iniziano: a Castelfidardo Arrigo Guerrini e Orlando Quagliardi e a Vercelli la Cooperativa Armoniche
  • 1921 COOPERATIVA ARMONICHE VERCELLI
  • 1922 BALLONE BURINI F.LLI CASTELFIDARDO
  • 1922 BORSINI F.LLI (IDO & ELIO) CASTELFIDARDO
  • 1926 Astolfo Danieli applica la celluloide sulle fisarmoniche;
  • 1933 BANCHE NICLOT MARIO LENI TORINESE
  • 1935 DI LEONARDO ANTONIO CHIETI
  • 1936 VICTORIA ACCORIDIONS CASTELFIDARDO
  • 1938 GIUSTOZZI LUIGI CASTELFIDARDO
  • 1938 MARZIOLI ANTONIO RECANATI
  • 1939 LUCCHINI LUIGI STRADELLA
  • 1941 FARFISA C.FIDARDO/CAMERANO
  • 1945 ZERO SETTE CASTELFIDARDO
  • 1945 PIGINI F.LLI CASTELFIDARDO
  • 1945 TOMBOLINI EMILIO & FIGLi CASTELFIDARDO
  • 1951 BRANDONI & SONS CASTELFIDARDO
  • 1955 NAVINI GIUSEPPE CASTIGLION FIORENTINO
  • 1961 BUGARI ARMANDO CASTELFIDARDO
  • 1963 GUERRINI & FIGLI CASTELFIDARDO
  • 1966 GABBANELLI UBALDO CASTELFIDARDO
  • 1973 SEM RECANATI
  • 1974 MENGASCINI NELLO CASTELFIDARDO
  • 1975 BELTRAMI CLAUDIO STRADELLA
  • 1977 BAFFETTI DINO CASTELFIDARDO
  • 1978 ALESSANDRINI F.LLI CASTELFIDARDO
  • 1980 D'INTINO RIPA TEATINA
  • 1980 GALLIANO LUCIANO PREGANZIOL
  • 1980 POLVERINI I.G.M. di - PORTO RECANATI
  • 1980 RUGGIERI UBERTO NEPEZZANO
  • 1981 KETRON SRL ANCONA
  • 1981 ROSCIANI GIANFRANCO CASTELFIDARDO
  • 1981 STOCCO ELVEZIO STRADELLA
  • 1982 BELTUNA CASTELFIDARDO
  • 1982 FISART di Pigini & Vignoni CASTELFIDARDO
  • 1982 LA STRADELLINA di A.Psotti URBANA
  • 1982 SABBATINI & C. CASTELFIDARDO
  • 1983 BOMPEZZO FISARMONICHE CASTELFIDARDO
  • 1984 SERENELLINI LUCIANO LORETO
  • 1985 CEMEX-Excelsior CASTELFIDARDO
  • 1985 EREDI DELLA NOCE G. TERAMO
  • 1977 Il 09 luglio, a Castelfidardo, si celebra una festa dedicata all’organetto.
  • 1987 FANTINI FISARMONICHE CASTELFIDARDO
  • 1990 D.E.M.M. di Cionfrini M. PORTO RECANATI
  • 1990 GIOACCHINI FRANCO OSIMO STAZIONE
  • 1990 LOGIC SYSTEM CASTELFIDARDO
  • 1991 TORCIANTI ANGELO CASTELFIDARDO
  • 1992 CI & EMME SRL CASTELFIDARDO
  • 1995 MENGHINI SRL CASTELFIDARDO
  • 1995 PASCO ITALIA CASTELFIDARDO
  • 1999 REGINA ACCORDIONS di Taborro R. CASTELFIDARDO
  • 1999 VUEMME ACCORDIONS SNC CASTELFIDARDO
  • 2000 CAV. DELLA NOCE di Falconi Gianni MIANO
  • 2000 FISMEN di Menghini Nello & C. LORETO
  • 2000 OTTAVIANELLI OVIDIO CASTELFIDARDO
  • 2000 PIATANESI OVIDIO CASTELFIDARDO
  • 2001 SCELZODIATONICI BRIENZA (PZ)

2 commenti:

Fata_carabina ha detto...

Non sono un fisarmonicista ma conosco la musica tradizionale francese...opto x suonare una mazurka!Complimenti blog fantastico!si capisce che ami la musica...l'inconnu de limmoise mi ha portato qui!!!

Anonimo ha detto...

ho acquistato la hohner club ii B.

cerco le istruzioni per la disposizione dei tasti.
dove la posso trovare?