giovedì 3 maggio 2007

Laboratori didattici... ma manca l'organetto


L'Associazione Culturale Carpino Folk Festival in occasione della
XII Edizione del festival della musica popolare e delle sue
contaminazioni, organizza dal 03 al 06 Agosto 2007

Suoni di passi - Laboratori didattici

Ideazione e direzione artistica del settore didattico-scientifico
di Pino Gala

Novità di questa edizione le escursioni che permetteranno ai
partecipanti di conoscere tutte le bellezze del Gargano

Tra il XVII e XIX secolo la "chitarra battente" o "chitarra
italiana" era praticamente diffusa in quasi tutte le regioni
italiane. Nel '900 le aree di resistenza di questo strumento erano
limitate al sud d'Italia. Sulla chitarra battente si cantava e si
ballava: il particolare timbro dello strumento e le sue
potenzialità ritmiche e musicali hanno sensibilmente influenzato,
oltre che le tecniche canore, anche quelle coreutiche, concorrendo
a produrre particolari stili di ballo. Tracce di "chitarra
battente" anche in Sicilia, ricordanze del mondo zampognaro in
Puglia, ma soprattutto in Sicilia dove la pratica è eccellente,
scuole liutaie e scotis in entrambe, e poi ancora friscalettu,
marranzanu e altri suoni e linguaggi corporei da riscoprire. Tracce
di mondi bizantino, normanno, angioino, aragonese, borbonico e
italiano da individuare e valorizzare. Per la prima volta vengono
presentati, studiati e insegnati da Pino Gala in un Laboratorio
didattico di ballo al Carpino Folk Festival, corredati da una ricca
documentazione video e audio.
Il percorso didattico continua con la proposizione di altri due
corsi sulle tecniche e gli stili esecutivi della chitarra battente
e del tamburello per l'accompagnamento dei canti e delle tarantelle
del Gargano e di gran parte del sud Italia. L'interesse per i
canti, gli strumenti musicali ed i balli di tradizione popolare si
è molto sviluppato in questi ultimi anni ed ha prodotto ricerche e
studi di un certo rilievo in particolare sul Gargano e la Puglia in
generale.
A Carpino grazie soprattutto ad Andrea Sacco è stato possibile
tramandare le tecniche e gli stili esecutivi dello strumento
principe della musica popolare garganica, la chitarra battente.
Roberto Mennona, che ha imparato alla maniera tradizionale a
suonare la chitarra battente e a cantare le tarantelle di Carpino,
ossia affiancando il più grande suonatore e cantatore del Gargano,
vi trasmetterà le tecniche e gli stili esecutivi della chitarra
battente per l'accompagnamento dei canti e delle tarantelle del
Gargano.
L'esecuzione dell'altro strumento principe di tutte le tradizioni
del sud Italia, il tamburello, ci verrà tramandato da Antonio
Manzo, il quale come Mennona, oltre agli studi accademici, ha
potuto apprendere lo stile musicale direttamente dai depositari
della tradizione carpinese. I partecipanti potranno cosi acquisire
una conoscenza di base di gran parte dei ritmi e delle tecniche
tradizionali del sud Italia (Tarantella del Gargano, pizziche
salentine, tarantella di Montemarano, tarantelle della zona del
Pollino e del sud della Calabria) nonché, compatibilmente con il
tempo dedicato allo strumento, la capacità di eseguire alcuni di
questi brani.

Corso di Ballo Popolare
Puglia-Sicilia andata e ritorno
Antropologia della danza e della musica: prof. Pino Gala
Tecnica del ballo: Pino Gala e Tamara Biagi.
Durata totale: 17 ore Repertorio: tarantella di Carpino, S.
Giovanni
Rotondo e Ischitella, valzer fiorato, ballittu messinese, vari
scotis, tarantella pirullè, ecc.

Corso di chitarra battente
Tecnica di suono : Menonna Roberto
Repertorio: Montanara, Rodianella e Viestesana.
Durata totale: 12 ore

Corso di tamburello
Tecnica di suono : Manzo Antonio
Repertorio: garganico, salentino, montemaranese, della zona del
Pollino e del sud della Calabria
Durata totale: 12 ore

La partecipazione ai corsi è subordinata al versamento della quota
associativa di euro 250,00 che comprende, oltre all'iscrizion e ad
uno dei corsi proposti, anche l’alloggio presso una struttura
alberghiera e una convenzione per il vitto presso la medesima per
la sola durata dell'attività formativa.

Con l'iscrizione ai corsi i partecipanti potranno effettuare
gratuitamente tra il 03 e il 11 Agosto 2007 due escursioni, fra
quelle sottoproposte da Gargano Lines ed EcoSPORT Ambientali, per
scoprire le bellezze naturalistiche del Gargano.
1.la prima escursione (obbligatoria) : visita alla costa, le
grotte, i faraglioni, le baie, le calette e le spiagge ghiaiose del
intero Gargano, in comodi e veloci maxi-scafi; (3 ore + 1 di sosta
per il bagno)
2.la seconda a scelta tra il seguente elenco;
-escursione guidata in una parte incantevole di lago, in comode e
sicure canoe; (2/3 ore; facile)
-escursione guidata sottocosta in mare, in canoa, in visita a 5
grotte; (2/3 ore; facile)
-trekking leggero: attraverso una porzione nascosta del Gargano
interno, tra canyons e necropoli; (2/3 ore; lento facile e fresco).

Iscrizioni ed informazioni : Associazione Culturale Carpino Folk
Festival
Via Mazzini, 88 8211; 71010 Carpino (FG) Tel. 0884/900360 dalle
14:30 alle 19:00
3393776214 (Betty) dalle ore 19:00 in poi
corsi@carpinofolkfestival.com

2 commenti:

Joe ha detto...

scusa, ma l'organetto è uno strumento tradizionale, nel gargano?
Che mi risulti, le tracce dello strumento nella musica popolare garganica sono quasi inesistenti, al contrario del sud della Puglia.
Mi sembra una scelta filologica e corretta.
E poi chi avrebbe dovuto tenerlo un corso ?

Anonimo ha detto...

Se è per questo manca pure la zampogna e il violino ma non si può dirlo neppure per scherzo altrimenti Joe si stizzisce e ci conciona sulla scelta filologica corretta.